Case Study: EdE, Orangina Schweppes

Scarica PDF

Incremento delle prestazioni a fronte di una riduzione dei costi e dell’impatto ambientale

EdE (l’Européenne d’Embouteillage) è il principale produttore francese di bevande di frutta e vanta 19 linee di produzione multifunzione in varie regioni del paese. L’azienda gestisce circa l’85% dei marchi di proprietà di Orangina Schweppes Group, fra cui Orangina, Oasis e Schweppes.

La sfida

EdE si è impegnata a ridurre del 20% le sue emissioni di CO2 entro il 2020. L’azienda si è resa conto che l’impiego dei pallet bianchi costituiva uno spreco di risorse e si è messa alla ricerca di un’alternativa in grado di incrementare le prestazioni della supply chain incrementando nel contempo l’efficienza.

La soluzione

Grazie al sistema di pooling CHEP, EdE può noleggiare e condividere pallet di alta qualità, senza più essere costretta a provvedere in prima persona all’acquisto, alla manutenzione e allo stoccaggio delle piattaforme. Il ricorso a una soluzione integrata di interscambio elettronico dei dati (electronic data interchange o EDI) ha inoltre ottimizzato i processi aziendali.

CHEP ha incrementato la nostra capacità di produzione e garantito un’assoluta rintracciabilità dei pallet.

Frédéric Darthout Supply Chain Director, EdE

La sostenibilità permette di ottenere ulteriori vantaggi per la supply-chain

Tutte le sedi EdE sono tenute a sottoporsi a un regolare processo di ottimizzazione ambientale in conformità alla politica di sviluppo sostenibile di Orangina Schweppes Group. Il processo in questione punta a ridurre il consumo di acqua ed energia e massimizzare il recupero del prodotto residuo. Si tratta inoltre di un’opportunità di ottimizzare i processi produttivi, riducendo i costi e incrementando le prestazioni complessive.

Nell’ambito di tale processo, nel 2013 EdE ha smesso di utilizzare pallet bianchi presso quattro dei suoi stabilimenti ed è passata al servizio di pooling offerto da CHEP. “Ciò ci ha consentito di ridurre, rispetto al 2012, il consumo e lo spreco di legname di oltre 1000 tonnellate e le emissioni di CO2 di circa 1100 tonnellate”, spiega Philippe Saliba, Director of Quality, Environment, Health and Safety presso EdE. EdE ha successivamente sottoscritto un nuovo contratto con CHEP, finalizzato alla fornitura di pallet in Francia, Spagna e Belgio.

Efficienza dei processi e miglioramento delle prestazioni complessive

Grazie al servizio di pooling CHEP, EdE può noleggiare e condividere pallet, senza più dover provvedere personalmente al loro acquisto, manutenzione e stoccaggio. L’azienda può inoltre esser certa che CHEP non mancherà di fornirle attrezzature di alta qualità in quantità ben definite, oltre che nei tempi e nei luoghi indicati. Essa è dunque riuscita a ottimizzare il trasporto dei prodotti dagli stabilimenti di imbottigliamento alla clientela: alcune linee prodotti hanno visto una riduzione del 25% le emissioni di CO2.

Il sistema EDI integrato di CHEP ha inoltre consentito a EdE di sbrigare ordini e consegne di attrezzature con maggiore rapidità e facilità. Si tratta di una soluzione più conveniente rispetto al sistema di interscambio dei pallet bianchi e che consente inoltre di far fronte con maggiore flessibilità alle richieste dei clienti.

Vantaggi dei mezzi pallet per produttori e distributori

Adattando le linee di produzione per garantirne la compatibilità con i mezzi pallet CHEP, EdE è riuscita a incrementare sia la produzione che la visibilità dei prodotti presso gli outlet di rivendita. “I pallet espositori sono resistenti e perfettamente adeguati ai nostri prodotti pesanti”, afferma Frédéric Darthout, Supply Chain Director presso EdE. “Le competenze di CHEP e la qualità dei suoi processi di integrazione hanno consentito un agevole inserimento del mezzo pallet nell’ambito della nostra attività, incrementando nel contempo la nostra capacità di produzione e garantendo un’assoluta tracciabilità dei pallet.

Cinque vantaggi della soluzione CHEP

  1. Maggiore efficienza: la condivisione dei pallet durante tutte le fasi della supply chain ha consentito a EdE di ridurre del 25% le emissioni di CO2 su determinate linee prodotti, diminuendo nel contempo i costi
  2. Maggiore sostenibilità: nel 2012–13, EdE ha ridotto di oltre 1000 tonnellate il consumo e lo spreco di legname
  3. Processi ottimizzati: il sistema EDI integrato di CHEP ha consentito di risparmiare tempo e denaro e di migliorare le prestazioni
  4. Incremento di flessibilità e capacità di produzione per i distributori grazie all’impiego dei mezzi pallet CHEP
  5. Incremento del capitale che EdE potrà investire nella sua attività ora che noleggia pallet invece di essere costretta ad acquistarli

Ricerca piattaforme CHEP

Inserite I vostri dati di seguito.

  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
Sei già cliente?:
If your download doesn't start shortly please click here

Seleziona lingua

Italy
Fatto

Paese o lingua errati?

Modifica Paese

Case Study: EdE, Orangina Schweppes | CHEP Italia