Case Study: Eckes-Granini

Scarica PDF

Come risparmiare tempo e spazio salvando al tempo stesso il pianeta: il rivoluzionario potenziale dei nuovi quarti di pallet CHEP

Con sede in Germania, il gruppo Eckes-Granini si annovera fra i principali produttori europei di bevande di frutta. L’azienda vanta un fatturato annuale di 899 milioni di euro e oltre 1600 dipendenti ed esporta in oltre 80 paesi in tutto il mondo.

La sfida

Eckes-Granini, che collabora con CHEP da diversi anni, desiderava studiare nuove modalità di esposizione dei propri prodotti negli spazi retail e aiutare co-packer e distributori a creare display efficaci con rapidità e facilità. L’azienda intendeva inoltre ridurre le emissioni complessive di CO2 e individuare nuove opportunità di efficienza operativa.

La soluzione

Nel 2014, Eckes-Granini è diventata una fra le prime aziende a fare uso del quarto di pallet CHEP di nuova generazione con tecnologia brevettata Blue Click®, ottenendo immediati vantaggi in materia di flessibilità, manipolazione e sostenibilità dei display.

L’innovativa soluzione CHEP garantisce una maggiore sicurezza e velocità di installazione dei display utilizzati presso i punti vendita

Steffen Riedel Head of Logistics, Eckes-Granini, Germania

Display più efficaci, più facili da costruire

Utilizzando il quarto di pallet CHEP di nuova generazione, Eckes-Granini ha facilitato considerevolmente a co-packer e distributori il compito di garantire ai suoi prodotti i display più efficaci possibili nelle migliori posizioni possibili.

Grazie alla tecnologia Blue Click®, “l’aggancio dei display è più facile, rapido e stabile e le operazioni di smontaggio presso il distributore possono essere effettuate più rapidamente”, dichiara Steffen Riedel, Head of Logistics, Eckes-Granini Germany. La tecnologia in questione offre inoltre ai progettisti di imballaggi un maggior margine di creatività durante la produzione dei display.

Maggiore eco-compatibilità delle attività commerciali

Il quarto di pallet CHEP di nuova generazione è una soluzione migliore per l’ambiente sotto diversi punti di vista. Con i suoi 1,9 chili di peso è del 10% più leggero rispetto al suo predecessore, con conseguente riduzione del consumo di risorse in fase di produzione e di consumo di carburante in fase di trasporto. Consente anche un utilizzo più efficiente dello spazio: è ora possibile impilare verticalmente su un camion 36 unità rispetto alle precedenti 30, con conseguente riduzione del numero di camion su strada. La piattaforma è inoltre carbon-neutral, il che significa che le emissioni di CO2 associate alla sua produzione, manutenzione e smaltimento vengono compensate tramite progetti di riduzione dell’effetto serra verificati in modo indipendente.

Per Eckes-Granini, questi vantaggi ambientali rappresentano un’importante motivazione commerciale da presentare a stakeholder e investitori. “Il fatto che tutti i quarti di pallet siano in possesso di certificazione carbon-neutral contribuisce alla nostra strategia di sostenibilità”, spiega Riedel.

Potenziale del pooling e incremento dell’efficienza

Il quarto di pallet CHEP di nuova generazione è progettato per incrementare l’efficienza operativa in tutte le fasi della supply chain, provvedendo fra l’altro, rispetto ai modelli precedenti, a ridurre fino al 20% i requisiti in materia di spazio di stoccaggio in deposito e fino al 50% il tempo necessario per l’aggancio dei display.

La piattaforma offre altresì tutti gli abituali vantaggi del sistema di pooling CHEP: riduzione dei costi in quanto i pallet vengono noleggiati e condivisi sollevando il cliente dalla necessità di acquistarli e stoccarli; affidabilità della fornitura grazie alla nostra distribuzione capillare e senza paragoni; riduzione dei pallet guasti grazie a un rigoroso processo di controllo qualità.

L’aggancio dei display è più facile, rapido e stabile e le operazioni di smontaggio possono essere effettuate più rapidamente

Steffen Riedel Head of Logistics, Eckes-Granini Germany

Quattro vantaggi della soluzione CHEP

  1. Netta riduzione delle emissioni di CO2: il nuovo quarto di pallet CHEP è di circa il 10% più leggero rispetto al suo predecessore, con conseguente riduzione del consumo di carburante e maggiore facilità di movimentazione.
  2. Il quarto di pallet CHEP consente ora di impilare verticalmente su un camion 36 unità, superando così il precedente limite di 30. Ciò comporta una riduzione del numero di camion per strada, una flessione dei costi di trasporto e una flessione ancora più sostanziale delle emissioni di CO2.
  3. Il sistema Blue Click facilita il compito a co-packer e distributori, consentendo l’allestimento di efficaci display con la massima rapidità e il minimo sforzo.
  4. Miglioramento dell’ergonomia: il nuovo design della maniglia consente ai lavoratori di sollevare più facilmente il pallet

Ricerca piattaforme CHEP

Inserite I vostri dati di seguito.

  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
  • Your entry is not of the correct length
  • Your entry should not contain any URLS
  • Campo obbligatorio
Sei già cliente?:
If your download doesn't start shortly please click here

Seleziona lingua

Italy
Fatto

Paese o lingua errati?

Modifica Paese

Case Study: Eckes-Granini | CHEP Italia